Rowenta Silence Steam: ecco perché stirare con un vero ferro a caldaia

Rowenta Silence Steam: ecco perché stirare con un vero ferro a caldaia

Tutti in casa, a meno di rare eccezioni, abbiamo la cesta dei panni da stirare. Piena di vestiti e sensi di colpa. E tutti, o quasi, odiamo stirare.

Lei è lì che ci guarda come ci guarderebbe nostra madre, ci proviamo ad ignorarla, ma è con lei che dobbiamo fare i conti, prima o poi. Un po’ come la nostra coscienza.

Nella classifica dei lavori domestici, tutti in realtà molto poco divertenti, “stirare” sono quasi certa che vinca il premio come attività più detestata e detestabile, ma è un’incombenza che, ahimè, ci tocca se non vogliamo andare in giro con camicie e magliette “masticate”.

Rowenta Silence Steam un ferro a caldaia ad alta pressione, che grazie alle sue prestazioni dimezza i tempi di stiratura (e il tempo che si risparmia a stirare, è tempo guadagnato per fare ciò che piace a noi, no?) e rende questa attività tanto odiata, meno pesante.

Avere un alleato che facilita la vita, è una grande cosa.

Ora, che io non sia una stiratrice provetta è un dato di fatto e che c’è un abisso tra un vero ferro da stiro a caldaia e un normale ferro da stiro.
Ecco le sostanziali differenze e con un VERO ferro a caldaia ed è tutta un’altra storia:

Un comune ferro da stiro è dotato di un serbatoio d’acqua integrato, il vapore non è pressurizzato e non supera mai i 60 g/min. I ferri a caldaia, o stazioni da stiro a vapore, invece sono dotati di una caldaia nell’unità di base separata, questo fa sì che il vapore emesso sia ad alta pressione (fino a 6,5 bar); Questo si traduce in stiratura veloce e molto più semplice.

Diffidate poi da quei ferri da stiro che vengono “spacciati” per ferri a caldaia ma che non lo sono: si tratta in realtà di normali ferri da stiro con un grande serbatoio d’acqua a parte. Questo naturalmente non offre alcun vantaggio in termini di prestazioni.

Ma allora come riconoscere un vero ferro a a caldaia?

Innanzitutto i veri ferri a caldaia pesano e hanno dimensioni sostanziose, quindi se vi propongono “ferri a caldaia” che pesano meno di 3 kg ringraziate e andate via, è fuffa, ovvero non hanno la caldaia.

Un vero ferro a caldaia ha un raccoglitore di calcare, noterete il tappo laterale visibile, collegato alla caldaia. Se non ce l’ha non è un ferro a caldaia, semplice.

Poi un vero ferro a caldaia è dotato di un’unità di base separata, contenente la caldaia ed un ampio serbatoio, questo trasforma l’acqua in vapore pressurizzato che fa sì che i capi vengano stirati in maniera rapida e semplice.

Se la confezione indica l’uso di cartucce filtranti, niente da fare, non si tratta di un vero ferro a caldaia.

Ecco, tutte queste informazioni tenetele a mente.

Rowenta Silence Steam ha un design molto moderno e già il fatto che un ferro da stiro possa essere apprezzato per le caratteristiche estetiche, è un punto a suo vantaggio.

I pregi e punti di forza di questo ferro da stiro sono tanti, a cominciare dal tempo necessario per l’entrata in temperatura del ferro: in meno di due minuti il ferro è caldo e pronto all’uso. E’ silenziosissimo, consente il 25% di risparmio energetico (impostato in modalità eco) la piastra è scorrevole e la funzione “Precision Shot” permette di concentrare il vapore in punta così da arrivare nei punti più ostici dei capi, il serbatoio capiente ed estraibile e trasparente permette di monitorare costantemente il livello dell’acqua e non restare a secco di vapore.

Altro punto a suo favore l’impugnatura e, cosa non trascurabile, la base inclinata e non retta, il che facilita il gesto frequente di appoggiare e riprendere in mano il ferro che in genere è un esercizio fisico non da poco, specie dopo ore di fatica.

Una volta terminato, il ferro si può agganciare alla caldaia ed essere trasportato agevolmente. Una bella differenza rispetto ad altri apparecchi, no?